NASCERE DA UN BATTITO DI CIGLIA

Published by Electronic, Ambient, Experimental

0
  • 1 credits

NASCERE DA UN BATTITO DI CIGLIA (1997) Nata che sono al confine tra l’asfalto e un riflesso di stella Il mio unico trucco due sopracciglia comandate da un cenno del vento Come insegnamento due braccia protese A chi mi dice “ tu non esisti” e ritorna ogni mese. Sotto questi cespugli del lungomare di Napoli un po’ stretti ci stiamo Ma con te è come dormire in un attico al trentesimo piano Ora il tempo è buono e a partire mi affretto Verso altre stagioni di salti nel vuoto e notti all’aperto. Il tempo di scrivere una cartolina a mia madre e a me stessa Che riveli l’istinto mendico e ne guadagni tutto il rispetto Per una vita che voglio ai fianchi afferrare E guidarla in avanti solo a colpi di petto. Quanti con me son partiti e si son dispersi già all’imbrunire, Ma qualcuno che rimanga a cantare e ci riscaldi dal freddo Di questa tempesta che non so bene Se ascoltarne la musica o la direzione del vento. #audio #Pop Songwriter #Pop #Songwriter #Acoustic #Indie

  • Comments (0)
  • Share/Embed
Other Projects:
    uniE603 ETNOGONIA
    uniE603 LA LINEA DI URIEN
    uniE603 Memorie del cartellino
    uniE603 Itinerari per perdersi
    uniE603 LA BUONA FIRMA