Itinerari per perdersi

Published by Electronic, Ambient, Experimental

0
  • 1 credits

ITINERARI PER PERDERSI (2005) ho viaggiato poco e male spinto dalla convinzione che il viaggio randagio venisse meglio sentito chissà perché pensavo che il dormire all'addiaccio dovesse scaturire una rivoluzione in me stesso ho viaggiato poco e male ho viaggiato poco e male ubriacandomi di paesi nella breve durata del denaro contato e volevo stupirmi esteticamente ma a impressionarsi era la mia fotocamera raschiata di gelo e di polvere ho viaggiato poco e male chissà perché cercavo le mie radici nei luoghi di altri ignorandone in me la minima traccia quando invece già possedevo un'idioma, il mio clima e un paesaggio che a chiunque bastava forse perché volevo dell’altro un breviario di vita per le mie domande rabbiose ma dallo spazio calpestato non ebbi molto più che dai quartieri da cui ero partito e tornato in verità una sola risposta l'ho avuta dalle convivenze con quelli che mi hanno ospitato ho capito che mai saremmo stati uguali mai verremmo trattati allo stesso modo il forestiero non è gradito l'integrazione che abbiamo barattato con un lavoro che lo stato concede per garantire illusioni è una finta uguaglianza affinché il sistema di produzione indisturbato continui. #audio #Pop Electronic

  • Comments (0)
  • Share/Embed
Other Projects:
    uniE603 ETNOGONIA
    uniE603 Memorie del cartellino
    uniE603 ISTINTI RIPRESI
    uniE603 LA BUONA FIRMA
    uniE603 LA LINEA DI URIEN